Domande frequenti

Domande frequenti

… risposte (non trovi quello che cerchi? Chiedi!)

Come funziona Lebanon Trust?

Lebanon Trust è un gruppo di persone (non retribuite) che durante l’anno raccolgono fondi a favore di specifici progetti umanitari in Libano.  Questi progetti sono presso una scuola per sordi e due asili per rifugiati. Una volta all’anno i volontari che lo desiderano vanno in Libano per visitare gli Istituti che aiutiamo e portare loro i fondi raccolti. Fanno anche vari lavori di manutenzione alla scuola. Per ulteriori informazioni, vedere questa pagina.

Quali sono esattamente gli Istituti che Lebanon Trust aiuta?

Lebanon Trust aiuta una scuola per bambini e ragazzi sordi, FAID, nella capitale Beirut, e due asili per bambini di famiglie rifugiate, uno a Beirut e l’altro nel sud del paese.

In cosa consiste l’aiuto che Lebanon Trust dà a questi Istituti?

L’aiuto di Lebanon Trust è prevalentemente finanziario: diamo loro denaro per progetti specifici che discutiamo insieme e sui quali ci mettiamo d’accordo in anticipo. Durante l’anno loro ci tengono informati, e quando siamo in Libano ci mostrano direttamente i risultati. Al FAID, la scuola per bambini e ragazzi sordi, facciamo anche lavori di manutenzione e passiamo parecchio tempo con gli alunni.

Lebanon Trust è un’organizzazione legalmente riconosciuta?

Sì. Lebanon Trust è riconosciuta ufficialmente come organizzazione benefica senza fini di lucro dalle autorità irlandesi, secondo la sezione 207 del “Taxes Consolidation Act 1997”, numero di referenza CHY 19091: vedere il sito ufficiale “List of Bodies with Charitable Tax Exemption“.
Lebanon Trust ha lo status di “Eligible Charity” secondo la sezione 848A del “Taxes Consolidation Act 1997”: lista ufficiale su questa pagina (in lingua inglese).
Inoltre Lebanon Trust è nel Registro irlandese delle organizzazioni caritatevoli (“Charities Regulatory Authority”) che sovrintende al loro operato e ne pubblica le attività. Il numero di registrazione (“CRA number”) è 20074449 e tutti i dettagli sono visibili su questa pagina (in inglese).

Come faccio a sapere che i soldi donati raggiungono davvero la loro destinazione?

Ogni anno mandiamo a tutti coloro che ci aiutano finanziariamente un rendiconto dettagliato delle entrate e delle uscite e dei risultati raggiunti in concreto. Chi volesse venire a vedere coi propri occhi e toccare con mano, è benvenuto! Inoltre tutti coloro che partecipano ai nostri progetti lavorano gratis; non siamo pagati.

Perché occuparsi di gente lontana? Non è meglio aiutare i bambini a casa nostra?

Crediamo che tutti i bambini meritino di essere aiutati, indipendentemente da dove sono. Lebanon Trust cerca di aiutare bambini e ragazzi che, certo non per colpa loro, si trovano in una situazione particolarmente difficile. Inoltre è utile tenere a mente che in paesi come il Libano si può veramente migliorare la vita di tante persone come somme relativamente modeste; per cui le vostre donazioni sono molto efficienti!

La cosa potenzialmente mi interessa. Da dove comincio?

Il modo più semplice è di farcelo sapere (qui). Non dimenticare di aggiungere il tuo indirizzo email o il telefono!

Come posso raccogliere fondi?

I volontari di Lebanon Trust raccolgono fondi con tante iniziative diverse. Alcuni esempi: feste di compleanno o altre ricorrenze, dove parenti e amici danno un contributo (in una busta chiusa e anonima) invece di un regalo; programmi aziendali, nei quali una società si impegna a versare in beneficenza una somma uguale a quella raccolta dagli impiegati per lo stesso scopo; mostre-mercato d’arte o di artigianato; mercatini delle pulci (anche su internet! degli amici hanno venduto bicicletta e tavola da surf che non usavano più); concerti; aste, vendite di torte; vendite di libri di seconda mano. Una scuola ci ha scelto come ‘Onlus dell’anno’. Una generosa autrice ha donato a Lebanon Trust i proventi di un suo libro. Degli amici hanno festeggiato l’anniversario di matrimonio e chiesto agli invitati di fare una donazione a Lebanon Trust anziché portare un regalo. Parenti e amici donano in beneficenza a Natale. E così via …

Quanto stanno in Libano i volontari di Lebanon Trust?

Circa due settimane all’anno.

Posso trascorrere un periodo più lungo in Libano, facendo volontariato?

Sì, è possibile, presso uno degli Istituti coi quali lavoriamo (se il tuo profilo è idoneo). Faccelo sapere e ti metteremo in contatto diretto con loro.

C’è la possibilità di lavorare coi rifugiati?

Sì. L’associazione con la quale lavoriamo nei campi rifugiati, Najdeh, offre questa possibilità (se il tuo profio è idoneo). Contattaci.

Come è il Libano?

Il Libano è un paese piccolo (con una superficie all’incirca come quella dell’Abruzzo), con spiagge, montagne (dove si scia), antiche città storiche e una moderna capitale, Beirut. Ci sono mercati molto pittoreschi e negozi di tutte le più diffuse marche commerciali. Si parla arabo, inglese e francese; ci sono anche giornali, cinema e programmi TV in queste lingue. La cucina è ottima, con prodotti freschissimi.

Ci sono requisiti particolari per andare in Libano?

No. I cittadini europei in generale non hanno bisogno di visto. Serve solo il passaporto valido, senza timbri israeliani.

Il Libano è un paese islamico?

No. La popolazione è in parte musulmana e in parte cristiana; ci sono moschee e chiese (vedi foto sotto). Non ci sono obblighi legali a sfondo religioso, ci si veste come si vuole e si può bere alcool. A Beirut la vita notturna è molto vivace, con tantissimi locali notturni di tutti i generi. Altre regioni del paese sono più tradizionali e in genere è una buona idea adattarsi agli usi locali, ma in generale la gente è molto tollerante.

Una chiesa e una moschea fianco a fianco, nel centro della capitale libanese Beirut

Una chiesa e una moschea fianco a fianco, nel centro della capitale libanese Beirut